top of page
  • Immagine del redattoreAvvocato Laura Crisanti

REGIONE LAZIO: € 2.000 BONUS MATRIMONIO

NORMATIVA DI RIFERIMENTO:

Sono stati stanziati 10 milioni di euro - risorse di cui all’art. 26 del D.L. 41/2021 e al D.P.C.M. 30 GIUGNO 2021 - Fondo nazionale per il sostegno delle attività economiche particolarmente colpite dall'emergenza epidemiologica

OBIETTIVO: Al fine di fronteggiare la crisi economica derivante dall’emergenza COVID che ha profondamente danneggiato il settore dei matrimoni la Regione Lazio ha stanziato un bonus di 2.000 euro alle coppie che contraggono matrimonio o unione civile nel Lazio, per effettuare spese presso imprese laziali della filiera del wedding: ristoranti e catering, , fotografi, agenzie di viaggi, wedding planner, imprese di eventi, confezioni di abiti da cerimonia, fiorai, servizi alla persona, ecc.

BENEFICIARI: Coppie, italiane e straniere, che contraggono matrimonio o unione civile nel Lazio dal 1° gennaio al 31 dicembre 2022 e che acquistano servizi o prodotti relativi all’evento da imprese aventi sede nel Lazio.


PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA:

Le richieste possono essere presentate dal 28 febbraio 2022 al 31 gennaio 2023 o fino ad esaurimento risorse. La domanda deve essere presentata, a pena di esclusione, attraverso lo sportello telematico disponibile al sito https://regione.lazio.it/nellazioconamore


SPESE AMMISSIBILI PER EROGAZIONE BONUS

Spese effettuate presso imprese del Lazio, pertinenti all’evento del matrimonio o dell’unione civile, tra le quali:

  • acquisto di bomboniere;

  • noleggio auto da cerimonia;

  • acquisto abito e accessori da cerimonia;

  • addobbo floreale;

  • servizi di catering e ristorazione;

  • servizi alla persona legati al giorno del matrimonio, quali acconciatura e trucco;

  • viaggio di nozze;

  • affitto sale e location per cerimonia e banchetto;

  • servizi di riprese video e book fotografico;

  • servizi di animazione, intrattenimento, spettacolo;

  • servizio di wedding planner;

  • acquisto fedi nuziali;

  • stampa delle partecipazioni.


CONDIZIONI:

Ciascuna coppia può chiedere il rimborso di massimo cinque documenti di spesa. Ogni spesa, a pena di inammissibilità, deve:

  • essere sostenuta nel periodo compreso tra il 14 dicembre 2021 e il 31 gennaio 2023, come risultante dai documenti contabili;

  • non essere stata effettuata tramite e-commerce (acquisto on line);

  • essere stata effettuata con sistemi tracciabili (bonifico o pagamento elettronico);

  • essere conforme alla normativa fiscale, documentata attraverso fatture, ricevute o documenti contabili dai quali si evinca il tipo di spesa e la sua pertinenza con il matrimonio o unione civile;

  • presentare causale compatibile con le attività per le quali viene concesso il contributo;

  • essere dimostrata attraverso un documento di pagamento (bonifico, scontrino POS) con importo identico a quello del documento di spesa (fattura, scontrino fiscale); nel caso di discordanza tra l’importo del documento di spesa e quello del documento di pagamento è ammissibile l’importo minore.


Comentários


bottom of page