top of page
  • Immagine del redattoreAvvocato Laura Crisanti

LE SPESE STRAORDINARIE PER IL MANTENIMENTO DEI FIGLI

In sede di separazione, divorzio o procedimento di affidamento il Giudice dispone che il genitore non collocatario corrisponda all’altro un assegno di mantenimento per il sostenimento delle spese ordinarie dei figli.

Tuttavia da tale contributo sono escluse le spese definite straordinarie, vale a dire tutti quegli esborsi che non hanno carattere di ordinarietà.

Le spese straordinarie sono infatti "quelle che per la loro rilevanza, la loro imprevedibilità e la loro imponderabilità esulano dall'ordinario regime di vita dei figli". Per questo motivo non possono essere ricomprese nell'assegno di mantenimento dei figli in via forfettaria in sede di determinazione del contributo perché potrebbero rivelarsi in contrasto con il principio di proporzionalità sancito dall'art. 155 c.c. e con quello dell'adeguatezza del mantenimento, nonché recare grave nocumento alla prole, che potrebbe essere privata, non consentendolo le possibilità economiche del solo genitore beneficiario dell'assegno "cumulativo", di cure necessarie o di altri indispensabili apporti in situazioni di esigenze straordinarie.

Riguardo la determinazione dell’importo, il mantenimento del figlio deve avvenire in misura proporzionale al reddito di ciascun genitore, mentre la ripartizione delle spese straordinarie è rimessa alla valutazione del Giudice.

A tal fine sono stati stipulati vari “protocolli d'intesa” tra le autorità giudiziarie e gli ordini degli avvocati. 

Tali Protocolli d'intesa e linee guida sulle spese straordinarie in sede di separazione, divorzio o affidamento di figli minori sono state elaborati per ridurre il contenzioso tra coniugi nella determinazione e ripartizione delle spese straordinarie di mantenimento dei figli.

Occorre inoltre precisare che le spese straordinarie sono ripartite tra le spese cui è necessario il consenso espresso dell’altro genitore al fine di ottenere il rimborso e quelle, espressamente indicate nei protocolli d’intesa di cui sopra, che per loro natura sono obbligatorie, pertanto, è sufficiente l’esibizione della relativa documentazione per ottenerne la ripetizione.

Di seguito in allegato:

PROTOCOLLO INTESA TRIBUNALE ROMA SPESE STRAORDINARIE FIGLI

PROTOCOLLO INTESA TRIBUNALE VELLETRI SPESE STRAORDINARIE FIGLI

Avv. Laura Crisanti

 
 

Comments


bottom of page